Alimentazione di 100 autobus elettrici a Leicester

Caso di studio del cliente

Alimentazione di 100 autobus elettrici a Leicester

86 autobus
6 MW
Leicester, Regno Unito
CSS

©VOR-J. Bollwein, 2022.

Sfida

Dopo il successo della messa in funzione del più grande deposito di autobus del Regno Unito (Caledonia, a Glasgow) e di York, FirstBus ha incaricato Heliox come partner di ricarica per il suo nuovissimo deposito elettrico di Leicester. Entro il 2024 si prevede che il sito avrà 100 e-bus elettrici pienamente operativi (per un totale di un terzo dell'intera flotta cittadina), il che si traduce in un impatto significativo sulla riduzione delle emissioni del trasporto pubblico in città.

Soluzione

Durante questa fase, Heliox ha fornito un totale di 39 caricatori (29x150kW Rapid Modular Chargers; 12x 180kW Flex Dynamic Chargers e 2x 40kWMobile Chargers, inclusi 39 mulinelli motorizzati). La soluzione di ricarica completa ammonta a 6 MW e può caricare fino a 74 veicoli elettrici contemporaneamente.

I caricabatterie Rapid 150kW sono forniti con Autocharge e un terminale PAYTER e sono in grado di ricaricare tutti i tipi di veicoli, dagli autobus alle auto e ai furgoni. Questa soluzione consente di aprire il deposito alla ricarica Business-to-Business, fornendo la necessaria infrastruttura di ricarica che può essere utilizzata dalle aziende locali durante l'orario di lavoro; questo modello ha dimostrato di ridurre il costo totale di proprietà. L'infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici è supportata per tutta la vita da Heliox, con uno SLA di 15 anni.

Risultati
Emissioni zero

La mobilità elettrica sta diventando il punto focale per un numero sempre maggiore di città del Regno Unito, che cerca di consolidare la propria posizione di nazione leader in Europa in termini di sostenibilità. In termini di veicoli per il trasporto pubblico, First Bus è stata e continua ad essere un pioniere in questo settore. I nostri sforzi congiunti sono un ottimo esempio di come la cooperazione possa portare avanti i nostri sforzi di decarbonizzazione. La collaborazione è ciò di cui l'industria ha bisogno e siamo orgogliosi che le tecnologie di ricarica Heliox siano coinvolte in questa spinta verso le emissioni nette a zero.

Questa infrastruttura di ricarica contribuirà a ridurre l'impronta di carbonio della città dell'equivalente di 91 tonnellate di CO2 all'anno e di 44 tonnellate di NO2, uno dei principali componenti dell'inquinamento atmosferico.

Scarica il nostro rapporto sui camion elettrici
Descrizione del progetto

Heliox e TU/e intendono sviluppare una soluzione integrata che renda accessibile la ricarica dei veicoli elettrici pesanti senza conseguenze negative per le reti elettriche locali. Insieme, vogliamo raggiungere questo obiettivo sviluppando e dimostrando un nuovo sistema di ricarica multiplo e dinamico per veicoli elettrici pesanti, dotato di stabilizzazione controllata via software per assorbire i disturbi sulla rete energetica locale.

Il sistema previsto consiste in un sistema di ricarica configurabile dinamicamente basato su moduli collegabili in parallelo, ciascuno con tre uscite da 60 kW. In questo modo si vuole essere in grado di distribuire dinamicamente la capacità di carico su più veicoli. Il sistema di ricarica può quindi essere utilizzato per la ricarica occasionale fino a 360 kW per un singolo veicolo e per la ricarica regolare di più veicoli.

Inoltre, sono in fase di sviluppo un software intelligente e una scheda di microcontrollo. Il convertitore del sistema di ricarica può essere utilizzato tramite questo software per compensare i disturbi della rete. I disturbi vengono neutralizzati attraverso un percorso a bassa impedenza. Ciò consente di convertire le perdite sulla rete in energia utilizzabile, migliorando al contempo la qualità della tensione della rete. Di fatto, il sistema assume completamente la funzione dei filtri di potenza attuali sulla base di un controllo intelligente.

Dopo il successo della messa in funzione del più grande deposito di autobus del Regno Unito (Caledonia, a Glasgow) e di York, FirstBus ha incaricato Heliox come partner di ricarica per il suo nuovissimo deposito elettrico di Leicester. Entro il 2024 si prevede che il sito avrà 100 e-bus elettrici pienamente operativi (per un totale di un terzo dell'intera flotta cittadina), il che si traduce in un impatto significativo sulla riduzione delle emissioni del trasporto pubblico in città.

Durante questa fase, Heliox ha fornito un totale di 39 caricatori (29x150kW Rapid Modular Chargers; 12x 180kW Flex Dynamic Chargers e 2x 40kWMobile Chargers, inclusi 39 mulinelli motorizzati). La soluzione di ricarica completa ammonta a 6 MW e può caricare fino a 74 veicoli elettrici contemporaneamente.

I caricabatterie Rapid 150kW sono forniti con Autocharge e un terminale PAYTER e sono in grado di ricaricare tutti i tipi di veicoli, dagli autobus alle auto e ai furgoni. Questa soluzione consente di aprire il deposito alla ricarica Business-to-Business, fornendo la necessaria infrastruttura di ricarica che può essere utilizzata dalle aziende locali durante l'orario di lavoro; questo modello ha dimostrato di ridurre il costo totale di proprietà. L'infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici è supportata per tutta la vita da Heliox, con uno SLA di 15 anni.

Emissioni zero

La mobilità elettrica sta diventando il punto focale per un numero sempre maggiore di città del Regno Unito, che cerca di consolidare la propria posizione di nazione leader in Europa in termini di sostenibilità. In termini di veicoli per il trasporto pubblico, First Bus è stata e continua ad essere un pioniere in questo settore. I nostri sforzi congiunti sono un ottimo esempio di come la cooperazione possa portare avanti i nostri sforzi di decarbonizzazione. La collaborazione è ciò di cui l'industria ha bisogno e siamo orgogliosi che le tecnologie di ricarica Heliox siano coinvolte in questa spinta verso le emissioni nette a zero.

Questa infrastruttura di ricarica contribuirà a ridurre l'impronta di carbonio della città dell'equivalente di 91 tonnellate di CO2 all'anno e di 44 tonnellate di NO2, uno dei principali componenti dell'inquinamento atmosferico.

Scarica il nostro rapporto sui camion elettrici